Procedure di rilascio dei certificati di circolazione EUR 1, Eur MED, ATR

Home » News
La Spezia, 12/08/2019

Gentili Signori,
in allegato la nota prot. 91956RU del 26 luglio 2019 che modifica le procedure di rilascio dei Certificati di circolazione EUR1, EUR MED e ATR.

 

La nota di cui sopra, nel recepire le disposizioni del Codice Doganale dell’Unione,  modifica in senso restrittivo le procedure attualmente in vigore.

 

Viene annullata la possibilità di previdimare  i certificati che sino ad oggi ha rappresentato lo strumento fondamentale per ovviare ai tempi di istruttoria e rilascio dei documenti da parte degli Uffici doganali, per i quali spesso si rendono necessari diversi giorni.

 

Grazie all’intervento delle Associazioni di categoria la circolare entrerà in vigore tra 180 giorni, in modo da limitare i prevedibili impatti sulle operatività quotidiane che una applicazione immediata avrebbe comportato, dando la possibilità agli Operatori economici di avviare le pratiche per l’ottenimento dello status di Esportatore autorizzato che, come è noto, conserte di attestare l’origine preferenziale delle merci con una indicazione sulla fattura di esportazione in modo da evitare l’emissione del Certificato di circolazione EUR1 o EUR MED.

 

Peraltro le disposizioni introdotte dal nuovo Codice Doganale dell’Unione nel 2016 prevedono una graduale eliminazione dei certificati di origine preferenziali,  come negli ultimi anni si è potuto rilevare in occasione della sottoscrizione, da parte della UE, degli accordi con Corea, Canada e Giappone.

 

Detti accordi impongono, ai fini dell’ottenimento degli abbattimenti daziari in fase di importazione, l’iscrizione nel registro REX (Canada Giappone) o lo status di Esportatore autorizzato (Corea) ed escludono il rilascio dei certificati di circolazione EUR1.

 

In sostanza la circolare di cui all’oggetto va nella direzione indicata dalle modifiche normative introdotte a livello Unionale.

 

Per quanto sopra è estremamente importante informare le Società Esportatrici della possibilità di ottenere lo status di Esportatore autorizzato e/o l’iscrizione REX, a seconda dei mercati di riferimento, per evitare le problematiche, in termini di costi e ritardi che, prevedibilmente,  dovranno essere affrontate tra 180 giorni al momento dell’entrata in vigore delle disposizioni di cui all’oggetto.

 

La ns. Società è organizzata per dare supporto consulenziale alle Aziende che volessero intraprendere il percorso sopra descritto, fornendo i seguenti servizi:


  • Redazione e deposito istanza per richiesta status di Esportatore autorizzato e/o iscrizione REX e successiva assistenza presso la Dogana competente per il rilascio dell’autorizzazione.
  • Attività di formazione presso l’Azienda esportatrice sui temi relativi all’origine delle merci. Focus su origine commerciale e origine doganale preferenziale e non preferenziale. Presentazione con slide e fornitura materiale didattico.
  • Assistenza durante l’attività di audit presso l’Azienda esportatrice effettuata dai Funzionari dell’Ufficio delle dogane competente.

 

Qualora siate interessati ad approfondire le tematiche di cui sopra vi preghiamo di contattare:



  • Roberta Manzato tel. 0187 5367238
  • Luca Mele tel. 348 0846833
  • Bruno Pisano tel. 0187 5367114

che Vi forniranno l’assistenza richiesta e potranno quotarVi le attività di consulenza a seconda delle necessità che verranno illustrate.


Cordialità
Bruno Pisano
SERNAV S.r.l - Viale San Bartolomeo 20 19124 La Spezia, Italy - P.I. 00304890114 | Privacy Policy - Cookie Policy

WITH BY Sun-TIMES